Armando Trovajoli

Armando Trovajoli

Armando Trovajoli nasce a Roma il 2 settembre 1917. Iniziato alla musica dal padre violinista, si diploma in pianoforte al Conservatorio di Santa Cecilia, studiando poi composizione con Angelo Francesco Lavagnino, da cui apprenderà i segreti della tecnica cinematografica, seguendolo ai corsi tenuti all’Accademia Chigiana di Siena.

La passione per il jazz, ma non solo

Appassionato di jazz, abile esecutore di diversi stili musicali, ha avuto occasione di suonare con i grandi del jazz, come Ellington o Miles Davis, ovvero insieme a grandi orchestre classiche. Ha realizzato numerose composizioni per orchestra classica. Per il cinema ha composto più di trecento colonne sonore. Per il teatro ha musicato commedie quali RUGANTINO, CIAO RUDY, AGGIUNGI UN POSTO A TAVOLA. Ha composto decine di canzoni. E’ morto a Roma il 1 marzo 2013. A lui è intitolato il Ponte della Musica a Roma.

FILM E MUSICHE

RIUSCIRANNO I NOSTRI EROI A RITROVARE L’AMICO MISTERIOSAMENTE SCOMPARSO IN AFRICA?

RIUSCIRANNO I NOSTRI EROI A RITROVARE L’AMICO MISTERIOSAMENTE SCOMPARSO IN AFRICA(1968), regista Ettore Scola, commedia interpretata da Alberto Sordi, Bernard Blier e Nino Manfredi. Un industriale romano decide di partire per l’Angola insieme al suo ragioniere marchigiano, alla ricerca del cognato Oreste Sabatini, di cui non si hanno più notizie. Sarà l’occasione per ripensare alla propria esistenza, anche se alla fine ognuno tornerà dove era, l’industriale e il suo ragioniere alla caotica civiltà industriale, il cognato al suo acquisito ruolo di stregone del villaggio. Il film venne realmente in parte girato in Angola, all’epoca ancora colonia portoghese.

SETTE UOMINI D’ORO

7 Uomini d'oro(1965), regia Marco Vicario, interpreti Rossana Podestà, Philippe Leroy, Gastone Moschin, Gabriele Tinti. Colossal italiano, tra i più costosi girati dal nostro cinema, un tentativo di far concorrenza alle produzioni americane. Girato in Italia e in Svizzera, narra la storia di un complicato colpo ai danni di una banca di Ginevra. Fu un riuscito prodotto di esportazione che ebbe notevole successo. La colonna sonora, insieme alla produzione, ricevette a Venezia il Nastro d’argento 1966. E’ forse una delle composizioni orchestrali nella quale maggiormente risalta la vena jazzistica del maestro romano.

NELL’ANNO DEL SIGNORE

Nell'anno del Signore(1969), regista Luigi Magni, primo film di una trilogia sullo Stato Pontificio in epoca risorgimentale, 1825 per la precisione, ispirato a fatti e personaggi reali. Vi parteciparono numerosi grandi attori della commedia italiana: Nino Manfredi, Claudia Cardinale, Alberto Sordi, Ugo Tognazzi, Enrico Maria Salerno. Ebbe un enorme successo in Italia.

Il TEMA DI GIUDITTA

Tema di Giuditta con Claudia CardinaleIl brano più celebre del film, venne cantato dalla vocalist Edda Sabatini Dell’Orso, la stessa utilizzata da Morricone per il tema di GIU’ LA TESTA. Il personaggio di Giuditta, interpretato da Claudia Cardinale, è quello di una giovane popolana ebrea che assiste impotente alla perdita per motivi politici dei due uomini della sua vita, il ciabattino Cornacchia, alias Pasquino, e il giovane carbonaro Montanari.

Condividi

(Visited 85 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *